martedì 12 settembre 2017

Cos'è il genere New Adult (diverso da Joung Adult)



Abbiamo già parlato del genere Joung Adult (vedi qui) che è diverso dal New Adult, nonostante la forte assonanza. Il genere New Adult è nato recentemente, esattamente nel 2009 quando è stato indetto un concorso letterario da parte di una casa editrice americana, la St. Martin's Press, con lo scopo di trovare un genere letterario che colmasse la lacuna esistente tra il Joung Adult e la letteratura per adulti. Ecco quindi coniato questo termine rivolto a persone tra i 18 e i 30 anni in cui gli argomenti esplorati sono tutti quelli che riguardano la crescita, ma con un accezione più matura, in cui non si parla delle prime esperienze, ma di condizioni già più stabili, ma ancora appartenenti alla vita giovanile. Ad esempio, non si parla di quando si lascia la casa dei genitori la prima volta, ma di come questa condizione di indipendenza già conquistata viene vissuta. L'aspetto della carriera e della necessità di mediare per gestirla è molto sentito. Rispetto al Joung Adult, qui non ci sono sottogeneri come il fantasy o altri simili. Quella che viene esplorata è solo la realtà ed è soprattutto questo aspetto che pone un limite netto tra i due generi.
Confesso che tutti questi distinguo mi lasciano perplesso. Non ho mai considerato necessario capire quale libro leggere partendo dal genere letterario. In teoria l'utilità di questa categorizzazione dovrebbe essere d'aiuto ai genitori per capire che libri lasciare in mano ai figli potendo capire prima i contenuti, ma mi sembra più una scusa per creare un marketing ber congegnato. Non ci crede nessuno che i genitori decidono cosa far leggere ai figli, soprattutto se adolescenti, figuriamoci se si tratta di adulti, seppur giovani. Ho il dubbio anche che non sappiano affatto che esistono questi particolari generi letterari. Ma davvero serve conoscere tutto questo per scegliere un buon libro? Forse può essere uno strumento efficace per gli addetti ai lavori, ma la bussola dei lettori non è certo questa.

Nessun commento:

Posta un commento