mercoledì 26 luglio 2017

Leggere ai bambini



31/05/2014

Ieri ero impegnato nella lettura ai bambini in una libreria. Terminato, un signore anziano si avvicina e si complimenta dicendo: "Che bello, vorrei farmi piccino anch'io per sedermi e ascoltarla. Questa cosa mi ricorda l'infanzia, quando mio padre leggeva per me". Mi avvicino con simpatia a questo signore e gli ricordo che è stato un bambino fortunato. Avere un padre che legge favole al proprio bambino, settant'anni fa non doveva essere comune. Ciò che mi fa pensare è che anche oggi non lo è. Ci si chiede spesso quali metodi educativi utilizzare con i bambini. La lettura è senz'altro il primo.

1 commento:

  1. Il ricordo più bello della mia infanzia è proprio quello dei miei genitori che mi tenevano in braccio e leggevano per me e successivamente mi hanno sempre circondata prima di fumetti e poi di libri. Pensa che quest'anno ho frequentato un corso sulla dislessia e dicevano che uno dei modi che può limitare le difficoltà legate alla dislessia o addirittura impedirne lo sviluppo è proprio un genitore che ti tiene in braccio e ti legge le favole facendoti seguire il racconto con il dito.

    RispondiElimina